Noi siamo Umbria

La storia di Banderari è il racconto di un sogno legato a doppio filo con le vicissitudini personali di Angela e Omar, giovani figli di una terra, l’Umbria, emblema di un momento di riscatto in un momento di recessione, di poche opportunità lavorative e di sfiducia verso il domani.

Una vicenda complessa, costellata di difficoltà, figlia della crisi, della nostra città e della nostra società e di momenti segnati da scelte in cui la speranza e la voglia di rinascere ci hanno spinto a tornare a quel modo di intendere la vita ormai perduto per mezzo della riscoperta della manualità come strumento di elevazione, consapevoli della necessità di fare un passo un indietro per farne due in avanti: per questo motivo le nostre tradizioni, la nostra storia, i nostri errori e le scelte fatte, sono elementi che ci emozionano e ci uniscono.

Angela Pinzaglia nasce nel 1986 ad Amelia, suggestivo paese medievale arroccato in cima ad una splendida collina nella verde campagna umbra. Omar Belli, nato nel 1984, invece è originario di Rocca San Zenone, piccolo borgo di cinquanta anime incastonato nella Val Serra, sormontato da una serie di torri che per secoli hanno rappresentato l’ultima difesa della vicina città di Terni.

Ed è proprio qui che nel 2010 Angela e Omar si incontrano, capiscono di avere una visione univoca della vita al punto da diventare una coppia e nel 2014 decidono di dare inizio ad un’esperienza che possa esprimere i valori della loro tradizione, un’alternativa lavorativa in un momento di forte recessione cercando di rimanere coerenti con gli ideali della propria terra.

Una storia che parla con orgoglio di Terni, partendo dal nome, Banderari, come i 24 concittadini, principalmente commercianti e artigiani, che nel basso medioevo rappresentavano i sei rioni in cui era divisa la città: “gli onesti artieri, gli agricoltori, i commercianti, e generalmente la parte sana del popolo, innalzavano particolar Bandiera”.

In poco tempo Banderari si impone come brand di riferimento nell’ambito delle autoproduzioni riuscendo a partecipare ai più importanti eventi di settore in Italia quali East Market Milano, San Salvario Emporium Torino, Factory Market, ma anche alla Fiera Internazionale dell’Artigianato di Firenze e alla rassegna Pitti Uomo 90 nella prestigiosa cornice di Palazzo Pucci.

A dicembre 2016 viene inaugurato il primo store nella città di Terni: una scelta coraggiosa in virtù della profonda crisi che ha colpito il settore metallurgico, fonte primaria di lavoro della zona.

Terra di perfezione e di bellezza, di gioia e di grazia e al contempo di colline e di monti segnati profondamente dalla furia distruttiva e rigeneratrice della natura sin dalla notte dei tempi, con quella sua dolcezza inquieta costruita da migliaia di sismi.

Nel nostro spirito alberga la filosofia di una terra complessa e bella come un sogno, eredi di un popolo autentico, fiero e tenace, custodi di una storia millenaria fatta di passione, amore e bellezza.

Seguendo la regola e l’insegnamento tramandatoci da San Benedetto da Norcia, crediamo nel lavoro come fonte di inimitabile sapienza che sa valorizzare l’umano per l’umano attraverso la riscoperta dell’artigianato, dei valori liquidati o derisi dalla modernità, padroneggiando il nostro mestiere sosteniamo l’arte del saper fare con passione e dedizione in un mondo annichilito dalla macchina del consumo che lo circonda.

Una sfida quotidiana, una lotta per cercare di cambiare il nostro futuro, per opporsi ad una visione del mondo che non ci appartiene, fatto di luoghi regni di rapporti asettici, omogenee produzioni di massa in cui l’uomo non è altro che un numero, un piccolo ingranaggio di un sistema improntato sull’omologazione e sull’annullamento dell’individuo.